‹ Tutti gli articoli

Traduttori BIM - DWG: un buon inizio per evitare emicranie

Articolo pubblicato da GRAPHISOFT Italia il 27 agosto 2020

Traduzione dell'articolo “BIM – DWG Translators: A good start to avoid headaches" di Jorge Gil, Enzyme apd

Ultimamente, siamo stati contattati da un gran numero di utenti BIM desiderosi di ottenere e dialogare con file CAD più "modificabili", esportando la documentazione dei modelli BIM da Archicad al DWG, a causa di richieste provenienti dai loro consulenti (la maggior parte di loro, se non tutti, utenti CAD).

Prima di tutto, dovremmo capire che l'idea principale dell'intero flusso di lavoro BIM nel settore AEC è migliorare il coordinamento e la comunicazione, non solo all'interno di un modello o set di documentazione, ma fra tutti i consulenti coinvolti.

Una volta che terremo questo a mente, ci ritroveremo a farlo idealmente nel modo più intelligente possibile, per raggiungere l'obiettivo principale: il corretto completamento dell'edificio (o del progetto), che implica una riduzione dei tempi di produzione, anticipazione degli errori e risparmio sui costi complessivi.

bim cantiere

L'obiettivo del BIM è migliorare la comunicazione tra tutte le parti interessate

 

Il Traduttore

Quindi, quando siamo stati chiamati ad aiutare a risolvere le problematiche tra un noto studio di architettura e altri consulenti (che chiedevano file CAD "lavorabili"), siamo stati subito chiari: buona norma vorrebbe che ogni azienda, studio o professionista coinvolto nel progetto sviluppi i propri disegni utilizzando la documentazione degli altri team solo come riferimento; tuttavia, nella pratica questo non è sempre quello che succede.

disegno di rigerimento consulente

Sovrapposizione del disegno di riferimento di un consulente

Idealmente, la documentazione potrebbe essere estratta da un modello BIM completamente coordinato, purtroppo la realtà è che ancora molti professionisti possono / vogliono utilizzare solo disegni CAD 2D. Quindi è necessario disporre di una buona configurazione per i traduttori DWG, anche se non è il miglior flusso di lavoro disponibile al giorno d'oggi, ancor di più se parliamo di progetti in cui il BIM "è richiesto".

Oggi esamineremo 3 passaggi e suggerimenti per configurare il tuo traduttore DWG.
Principalmente per i tuoi collaboratori che affermano che i file non "sembrano" come i loro, che vogliono "modificare e utilizzare" come un disegno CAD nativo sul loro DWG, con specifici lucidi, colori, tipi di linea, tratteggi, ecc.

pianta archicad

Pianta di esempio in Archicad

 

1. Concorda uno standard e un Template di riferimento per il CAD

Gli standard condivisi accordati ancor prima della “traduzione” del file sono necessari sia all'interno della propria azienda che con i consulenti e collaboratori. Così, ogni team sa cosa aspettarsi. Archicad include già di default una serie di traduttori molto utili come punto di partenza.

photo5Traduttore DWG incluso in Archicad

photo6
DWG Risultante con il traduttore incluso

La comprensione della funzione di questi traduttori più una loro personalizzazione aziendale o in base al progetto può tenere sotto controllo le aspettative ed eviterebbe i mal di testa dati dalle richieste di alcuni collaboratori.

Noi usiamo il nostro ENZ - CAD EXPORT con un template di riferimento DWG per poter controllare e adattare i parametri, e che può essere aggiornato per ogni diverso progetto.

photo7

photo9

photo10

Enzyme - ARCHICAD lucidi e Template di Riferimento DWG.

 

 

2. Imposta le tue opzioni preferite nel Traduttore Archicad

Un altro passo importante è modificare gli "Attributi" sul Traduttore, dove possiamo specificare sotto quale livello nel CAD dovrebbero apparire tutti gli elementi nativi del nostro modello BIM che non sono in alcun lucido (perché già contenuti in altri lucidi, ad esempio porte, finestre, ecc.).

photo12

Enzyme – Traduttore Archicad – Attributi dei Lucidi

photo12bModulo DWG di Enzyme - Traduttore CAD con nuovi lucidi per elementi nativi (come porte, ecc.).

 

3. Imposta una DWG SG (Sovrascrittura Grafica)

L'uso delle sovrascritture grafiche in Archicad ti può aiutare a controllare cosa e come dovrebbero essere i tuoi disegni per un consulente specifico (ad esempio se richiede di avere disegni solo con retini sezione ma senza campiture, o muri classificati specifici evidenziati, ecc.).

photo15DWG realizzato da Enzyme - Traduttore CAD con sovrascrittura grafica specifica per la traduzione dei retini

Per finire, avere istruzioni su come funziona il tuo file di esportazione CAD aiuta sempre ad accelerare la comprensione del consulente e le migliori pratiche su ogni progetto.

Speriamo che questi suggerimenti ti rendano la vita un po' più facile, aiutandoti a concentrarti sulla parte del nostro lavoro che ti piace di più: nel nostro caso, il Design!

 

Altri contenuti che potrebbero interessarti:

 

 

 


Vuoi implementare un flusso di lavoro in BIM?

Comincia dai nostri ebook gratuiti: sono un'infarinatura del perché e di come il BIM migliora il tuo business e ti rende competitivo sul mercato, che tu sia un singolo professionista o un'azienda strutturata.

Scarica l'ebook BIM FACILE

Topics: IFC e Open BIM

Iscriviti al Blog

Articoli Recenti