Cosa ci vuole per fare un CDE?

Topics: BIM

Scritto da GRAPHISOFT Italia il 23 ottobre 2019

Articolo realizzato da Michele Carradori, direttore di BIS-lab®, laboratorio di ricerca del Gruppo Contec, per GRAPHISOFT Italia.

L’evoluzione digitale che a gran voce si invoca per il comparto delle costruzioni viene spesso - e comprensibilmente – ricondotta all’acronimo BIM. Tale consuetudine rischia però di far coincidere questa necessità di rinnovamento con il solo aspetto della modellazione informativa, aspetto centrale dell’originale significato attribuito a BIM (Building Information Modeling, appunto).

In realtà, l’efficientamento dei processi nell’industria delle costruzioni attraverso il digitale non può non passare da una digitalizzazione della modalità di comunicazione e dei processi decisionali, che oggi, in larga parte, vengono sì condotti attraverso strumenti digitali, ma con metodi ancora fortemente analogici.

In questo senso, l’utilizzo di strumenti quali i Common Data Environment (CDE) o Ambienti di Condivisione dei Dati (ACDat, UNI 11337) riveste un ruolo fondamentale nel percorso di trasformazione a cui il processo edilizio è chiamato.

Peraltro, è significativo riscontrare come il DM 560/2017, pur nella generalità che inevitabilmente lo contraddistingue e senza fare riferimento alla norma tecnica volontaria, menzioni in maniera esplicita l’Ambiente di Condivisione dei Dati, includendolo fra gli obblighi posti progressivamente in capo alle Stazioni Appaltanti. Si pone dunque una questione concreta, da considerare attentamente in virtù delle possibili implicazioni che, specie nel contesto degli appalti pubblici, un’interpretazione o l’altra possono determinare: cos’è un ACDat? Quali caratteristiche/funzionalità deve avere/garantire per potersi definire tale?

Questo articolo cercherà di delineare un quadro esaustivo sul tema, di focalizzarne gli aspetti eminenti, prendendo come riferimento primariamente la norma giuridica italiana ed in secondo luogo le norme tecniche volontarie italiana ed internazionale.

Leggi di più

La metodologia BIM nello scenario normativo italiano: l’innovazione si fa attendere?

Topics: BIM

Scritto da GRAPHISOFT Italia il 26 settembre 2019

C’è molta confusione per quel che riguarda l’aspetto burocratico del BIM in Italia, per questo abbiamo chiesto agli avvocati Rosamaria Berloco e Andrea di Leo di Legal Team di raccontarci il BIM all’interno della normativa italiana

Ci siamo fatti raccontare più nel dettaglio l’obbligatorietà della metologia per quel che riguarda gli appalti pubblici, e quali saranno gli scenari futuri già in divenire grazie al Decreto BIM.
Quali sono effettivamente gli obblighi da adempiere? È obbligatorio l’utilizzo di un determinato software?
 
In questo articolo quindi parleremo di:
cos’è il BIM, che finalità persegue e come nasce
Quando il BIM è entrato nello scenario normativo italiano
il BIM nel codice dei contratti pubblici
il Decreto BIM nel dettaglio: soglie di obbligatorietà e spiegazione delle terminologie
 
Invece non parleremo della celeberrima ISO 19650, se sei però interessato all'argomento abbiamo scritto questo articolo su tutto quello che hai sempre voluto sapere a riguardo
Leggi di più

Ci sono solo due motivi per lavorare in BIM

Topics: BIM

Scritto da GRAPHISOFT Italia il 20 settembre 2019

Traduzione dell’articolo “There are only two reasons to do BIM” di Jared Banks

 

La B di BIM sta per Business

Di recente, ho parlato di qual è il tuo primo compito quando passi al BIM. Quando hai raggiunto le competenze che avevi prima e le hai superate, cosa fare dopo? Qualunque cosa tu voglia, per davvero. Ma dovrebbe essere fatto con questo intento:

Sia che tu stia imparando ARCHICAD o che tu stia lavorando in BIM da anni, devi capire perché stai lavorando in questo modo.

Leggi di più

Dal CAD al BIM in 9 passi

Topics: BIM

Scritto da Hilario Bourg il 6 settembre 2019

Cambiare è spesso complicato, tanto da chiedersi a volte se ne valga davvero la pena. Ciò vale anche nel mondo della progettazione architettonica, a metà strada fra l'espressione creativa, le competenze tecniche e l'esigenza di rendere più efficiente il tutto.

Su un punto penso non ci siano dubbi: quando il cambiamento è sostenuto da un trend tecnologico, non si può far altro che adeguarsi, rischiando altrimenti di restare emarginati dal mercato. Il BIM rappresenta uno di quei salti tecnologici ormai imprescindibili nel panorama della progettazione, l’equivalente del processo di digitalizzazione che ha già rivoluzionato gli altri settori della produzione, dalla manifattura ai servizi: l’edilizia è probabilmente l’ultimo settore a dover ultimare il processo di rinnovamento digitale.

Leggi di più

Stiamo perdendo di vista il punto sul BIM!

Topics: BIM

Scritto da GRAPHISOFT Italia il 29 agosto 2019

Traduzione dell’articolo “We Are Missing the Point of BIM!” di Shaun Hughes.

Sto leggendo questo grafico correttamente? È apparso nel Rapporto dell'AIA del 2018 che elenca i dati sull'adozione del BIM nel settore architettonico degli Stati Uniti. Prima di leggere queste statistiche, mi sarei aspettato un aumento di questi numeri: è quello che vedo sul campo come rappresentante di GRAPHISOFT nel Nord America. Un numero maggiore di aziende ha fatto il passaggio al BIM, sebbene nel complesso siamo ancora lontani dalla piena adozione in tutto il settore.

Leggi di più

L'identità dell'oggetto nel formato ifc

Topics: BIM

Scritto da Hilario Bourg il 22 agosto 2019

Tutto quello che c'è da sapere sul formato IFC - parte 1

Prima di conoscere le caratteristiche del formato IFC, è utile comprendere che cos'è e a quali esigenze risponde nel contesto del BIM: per chi non l'avesse ancora letto, suggeriamo di leggere la prima parte introduttiva.

Quali fattori caratterizzano il formato IFC? Sono numerosi (circa 900 entità) ma possiamo individuare in estrema sintesi quattro principi fondamentali: 

  1. Gli oggetti hanno una precisa identità;
  2. Sono in relazione fra loro;
  3. Hanno una determinata geometria;
  4. Contengono determinate informazioni.
Leggi di più

Tutto quello hai sempre voluto sapere sulla ISO 19650

Topics: BIM

Scritto da Hilario Bourg il 2 agosto 2019

Non abbiamo fatto in tempo ad adottare del tutto la norma UNI 11337 (le parti 1, 4, 5, 6 e 7 sono state pubblicate fra il 2017 e il 2018) che queste devono essere revisionate e riscritte. Come mai?

Leggi di più

Il primo compito quando passi al BIM

Topics: BIM

Scritto da GRAPHISOFT Italia il 26 luglio 2019

Traduzione dell’articolo “Your first task when switching to BIM” di Jared Banks.

Il mio amico Jon ha scritto alcuni fantastici post; due dei miei preferiti parlano della marcia inflessibile del tempo (dovresti leggerli: Here We Go Again, The Wedge Between Us): entrambi gli articoli affrontano la necessità di adottare il BIM, indipendentemente da dove ti trovi nel tuo percorso lavorativo. Parlano anche direttamente ed indirettamente dell’infinito percorso di miglioramento.

Le persone hanno lottato contro la transizione al CAD, ed ora molte persone pensano di poter evitare il passaggio al BIM. O il passaggio da utilizzare banalmente un programma BIM a pensare e progettare in ottica BIM. O il passaggio da pensare e progettare in ottica BIM a rivoluzionare ciò che si produce...

Leggi di più

Tutto quello che c'è da sapere sul formato IFC - introduzione

Topics: BIM

Scritto da Hilario Bourg il 18 luglio 2019

IFC, Industry Foundation Classes, è uno di quei termini di cui si sente spesso parlare a proposito di BIM ma che non tutti conoscono. Sappiamo che nasce per iniziativa di BUILDINGSMART e che si tratta di un formato di file d’interscambio aperto e interoperabile: vero, ma solo in parte perché risponde a diverse altre esigenze.

Leggi di più

BIM: che cos’è, chi lo usa e chi dovrebbe cominciare ad usarlo

Topics: BIM

Scritto da GRAPHISOFT Italia il 25 giugno 2019

Il BIM è un tema caldo per la progettazione architettonica, per questo vogliamo fare chiarezza sulle basi del metodo di lavoro che sta rivoluzionando le attività quotidiane di architetti, ingegneri, geometri e progettisti.

In questo post vedremo:

  • Cos’è il BIM
  • Cos’è un software di BIM Authoring
  • Un esempio di flusso di lavoro BIM
  • Cosa cambia dal metodo di lavoro CAD / 2D al BIM
  • Chi usa già il BIM e chi dovrebbe cominciare ad utilizzarlo

 

Leggi di più

Iscriviti al Blog

Articoli Recenti