Lo smart working ai tempi della quarantena

Topics: BIM

Scritto da Hilario Bourg il 20 marzo 2020

Dalla nascita di una nuova tecnologia alla sua piena e totale implementazione possono trascorrere anche lunghi periodi. Ad un convegno sul BIM ebbi modo di ascoltare l'intervento di Lorenzo Bellicini, direttore del CRESME (Centro Ricerche Economiche, Sociali e di Mercato nell'Edilizia), che fece notare che la prima apparizione della macchina a vapore è stimabile ad Alessandria nel 3° o 4° secolo dopo cristo. Si trattava di un dispositivo con il quale era possibile aprire pesanti portoni automaticamente e senza l'intervento umano. Da quello che era poco più che un giocattolo per stupire gli ospiti alla macchina che diede inizio alla Rivoluzione Industriale nel 19° secolo, sono trascorsi circa 1300 anni. 

Leggi di più

Alcuni miti da sfatare sul formato IFC

Topics: BIM

Scritto da Hilario Bourg il 19 marzo 2020

Uno dei temi più controversi e dibattuti nel mondo del BIM è quello sui formati d'interscambio e in particolare l'IFC.

Mi è spesso capitato di sentire opinioni critiche su IFC che si ripetono con esatta precisione e con tale frequenza da far pensare di trovarci di fronte ad alcune "vox populi" su cui è invece meglio fermarsi a riflettere, soprattutto per non alimentare un clima di contrapposizione che è dannoso e che ha poco a che fare con l'essenza del BIM. 

Proviamo ad esaminare alcuni dei principali miti da sfatare su IFC:

Leggi di più

un miglior 3D porta ad un miglior 2D

Topics: BIM

Scritto da GRAPHISOFT Italia il 11 marzo 2020

Traduzione dell'articolo "Better 3D yields better 2D" di Jared Banks

Si è già parlato dei motivi per progettare in BIM (ce ne sono solo due) e del primo compito su cui concentrarsi dopo aver fatto il passaggio a questa nuova metodologia (ce n’è solo uno):

Entrambi i post indicano che bisogna mantenere un certo grado di allerta per avere successo. Ho predicato questa visione per molto, molto tempo. Fare BIM non è per i più pigri o per i più compiaciuti. Nel terzo post che io abbia mai scritto su un blog (su Shoegnome, nel Luglio 2010) ho scritto sull’infinito percorso di miglioramento; è un argomento su cui torno spesso.

Non possiamo smettere di imparare e migliorarci. Ovvio. Ma non possiamo nemmeno non essere mai soddisfatti.
Dobbiamo sempre assicurarci che il BIM continui ad aggiungere valore.

Leggi di più

Arsarc: il nostro lavoro sempre più BIM Oriented

Topics: Made in BIM

Scritto da GRAPHISOFT Italia il 15 gennaio 2020

Seguendo le diverse evoluzioni di ARCHICAD, lo studio di progettazione Arsarc utilizza questo software da più di vent'anni. Il software è stato fondamentale per poter standardizzare l’approccio dello studio nei confronti delle nuove commesse verso una progettazione architettonica sempre più integrata in BIM.

Leggi di più

3ndy Studio: più rapidità ed efficienza con ARCHICAD

Topics: Made in BIM

Scritto da GRAPHISOFT Italia il 6 novembre 2019

Specializzato nella realizzazione di strutture architettoniche accattivanti e all’avanguardia, lo studio di progettazione 3ndy ha scelto, da ormai diversi anni, ARCHICAD come partner ideale per il proprio lavoro. La semplicità di utilizzo del programma, la velocità con cui si possono gestite tutte le fasi del progetto e la possibilità di curare l’intero percorso progettuale sono le caratteristiche principali che fanno di questa scelta una assoluta garanzia di ottimizzazione dei processi e competitività.

Leggi di più

Cosa ci vuole per fare un CDE?

Topics: BIM

Scritto da GRAPHISOFT Italia il 23 ottobre 2019

Articolo realizzato da Michele Carradori, direttore di BIS-lab®, laboratorio di ricerca del Gruppo Contec, per GRAPHISOFT Italia.

L’evoluzione digitale che a gran voce si invoca per il comparto delle costruzioni viene spesso - e comprensibilmente – ricondotta all’acronimo BIM. Tale consuetudine rischia però di far coincidere questa necessità di rinnovamento con il solo aspetto della modellazione informativa, aspetto centrale dell’originale significato attribuito a BIM (Building Information Modeling, appunto).

Leggi di più

La metodologia BIM nello scenario normativo italiano: l’innovazione si fa attendere?

Topics: BIM

Scritto da GRAPHISOFT Italia il 26 settembre 2019

C’è molta confusione per quel che riguarda l’aspetto burocratico del BIM in Italia, per questo abbiamo chiesto agli avvocati Rosamaria Berloco e Andrea di Leo di Legal Team di raccontarci il BIM all’interno della normativa italiana

Ci siamo fatti raccontare più nel dettaglio l’obbligatorietà della metologia per quel che riguarda gli appalti pubblici, e quali saranno gli scenari futuri già in divenire grazie al Decreto BIM.
Quali sono effettivamente gli obblighi da adempiere? È obbligatorio l’utilizzo di un determinato software?
 
In questo articolo quindi parleremo di:
cos’è il BIM, che finalità persegue e come nasce
Quando il BIM è entrato nello scenario normativo italiano
il BIM nel codice dei contratti pubblici
il Decreto BIM nel dettaglio: soglie di obbligatorietà e spiegazione delle terminologie
 
Invece non parleremo della celeberrima ISO 19650, se sei però interessato all'argomento abbiamo scritto questo articolo su tutto quello che hai sempre voluto sapere a riguardo
Leggi di più

Ci sono solo due motivi per lavorare in BIM

Topics: BIM

Scritto da GRAPHISOFT Italia il 20 settembre 2019

Traduzione dell’articolo “There are only two reasons to do BIM” di Jared Banks

 

La B di BIM sta per Business

Di recente, ho parlato di qual è il tuo primo compito quando passi al BIM. Quando hai raggiunto le competenze che avevi prima e le hai superate, cosa fare dopo? Qualunque cosa tu voglia, per davvero. Ma dovrebbe essere fatto con questo intento:

Sia che tu stia imparando ARCHICAD o che tu stia lavorando in BIM da anni, devi capire perché stai lavorando in questo modo.

Leggi di più

INART: con ARCHICAD possiamo realizzare qualsiasi progetto

Topics: Made in BIM

Scritto da GRAPHISOFT Italia il 12 settembre 2019

Dall’acquisto della prima licenza ad oggi, avendone seguito le evoluzioni e gli aggiornamenti che si sono susseguiti negli anni, lo studio Inart continua a vedere in ARCHICAD uno strumento di lavoro fondamentale, sempre ai vertici in termini di facilità di interfaccia, di completezza di strumenti e di affidabilità. Anche nel nuovo percorso di implementazione del BIM dello studio l’utilizzo di ARCHICAD permette di lavorare in un ambiente condiviso fin dalle prime fasi di progetto.

Leggi di più

Dal CAD al BIM in 9 passi

Topics: BIM

Scritto da Hilario Bourg il 6 settembre 2019

Cambiare è spesso complicato, tanto da chiedersi a volte se ne valga davvero la pena. Ciò vale anche nel mondo della progettazione architettonica, a metà strada fra l'espressione creativa, le competenze tecniche e l'esigenza di rendere più efficiente il tutto.

Su un punto penso non ci siano dubbi: quando il cambiamento è sostenuto da un trend tecnologico, non si può far altro che adeguarsi, rischiando altrimenti di restare emarginati dal mercato. Il BIM rappresenta uno di quei salti tecnologici ormai imprescindibili nel panorama della progettazione, l’equivalente del processo di digitalizzazione che ha già rivoluzionato gli altri settori della produzione, dalla manifattura ai servizi: l’edilizia è probabilmente l’ultimo settore a dover ultimare il processo di rinnovamento digitale.

Leggi di più

Iscriviti al Blog

Articoli Recenti